fbpx

La prima fase del progetto, durata un anno, ha prodotto una “fotografia” delle prestazioni motorie e visive di circa 650 ragazzi della città di Modena, nella fascia d’età compresa dalla prima elementare fino all’ultimo anno delle scuole superiori.

 Il gruppo di lavoro appositamente creato ha valutato, tramite protocolli specifici (test motorio TEM e test sulle abilità visive), le competenze motorie e visive di bambini e ragazzi degli istituti scolastici Cattaneo Deledda, Ferrari, La Carovana, Levi, Meucci, Wiligemo e Pellegrini di Modena. Il personale del Poliambulatorio Chirurgico Modenese si è occupato dei test “abilità visive”.

Gli obiettivi del progetto

La ricerca sperimentale ha l’obiettivo di indagare la relazione tra l’attività motoria o sportiva praticata e la coordinazione oculo-manuale e tempi di reazione dei ragazzi.

La fotografia ottenuta delle diverse fasce di età esaminate servirà come parametro di riferimento per effettuare confronti statistici nei prossimi anni e per valutare le differenze di prestazione nel tempo (il progetto di estende al prossimo anno scolastico) in relazione all’attività fisica svolta.

Il progetto riveste inoltre una valenza educativa e formativa, oltre che scientifica: le informazioni raccolte serviranno ad incoraggiare politiche di incentivazione dell’esercizio fisico e di una sana attività sportiva, sia all’aperto che indoor, e i dati raccolti potranno essere utili per valutare la necessità di aggiornare i test valutativi per l’accesso alla patente e per il suo mantenimento.

Origini dello studio: un peggioramento delle abilità motorie e percettive delle nuove generazioni

Nel corso degli ultimi anni i docenti di scienze motorie hanno riscontrato un peggioramento delle capacità motorie della coordinazione oculo-spaziale e della capacità propiocettiva dei ragazzi in età scolare.

Lo stesso fenomeno è stato osservato in ambito oculistico, con un’apparente diminuzione dell’abilità nel mettere a fuoco elementi a distanze diverse in maniera rapida e accurata o di localizzare un oggetto fisico nello spazio.

“Guidatori in erba alla prova” nasce sotto l’egida di ACI e con il patrocinio e il sostegno economico della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, in collaborazione con l’Università di Modena-Reggio Emilia e di Bologna, l’ASD In. Moto, l’associazione di volontariato Insieme si Può, il Centro Fisioterapico Città di Vignola.

Prenota o Contattaci

Prenota

Contattaci