fbpx

La foniatria è quella branca della medicina che si occupa della diagnosi e trattamento delle patologie della comunicazione umana tra le quali rientrano le turbe della parola, del linguaggio e della voce vocologia.

 

Dettagli[modifica | modifica wikitesto]
Il termine circostanzia l’attività del foniatra e del logopedista che si occupano in modo particolare di disturbi della voce professionale e artistica, così come il termine “audiologia” definisce nel dettaglio la scienza che si occupa dei disordini dell’udito.

La vocologia combina le discipline della foniatria, della laringologia e della logopedia, con discipline non propriamente mediche, quali la tecnica vocale nel canto, la dizione, e la tecnica attoriale e oratoria in generale.

Istituti[modifica | modifica wikitesto]
L’insegnamento della vocologia si svolge in corsi accademicamente riconosciuti presso numerosi istituti, tra i quali:

National Centre for Voice and Speech di Denver
Westminster Choir College of Rider University di Princeton
The Grabscheid Voice Center at Mount Sinai Medical Center di New York
The Vox Humana Laboratory nel St. Luke’s Roosevelt Hospital di New York
Royal National TN&E Hospital di Londra
Corso di Alta Formazione in Vocologia dell’Università degli Studi di Bologna
Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]
Il termine fu coniato da Ingo R. Titze[4][5], che pose l’accento sul significato di abilitazione, che non vuol essere una semplice restituzione della voce allo stato primitivo (come la riabilitazione) ma un vero e proprio potenziamento per andare incontro a richieste professionali specifiche del soggetto (canto, recitazione, tecnica oratoria).

Recenti sviluppi in Italia[modifica | modifica wikitesto]
In Italia per poter esercitare la professione di Vocologo occorre conseguire la Laurea in Medicina e Chirurgia, superare l’Esame Statale di abilitazione alla professione di medico chirurgo e risultare iscritti ad un Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi. Occorre quindi conseguire il Diploma di Specializzazione in Audiologia e Foniatria. Occorre infine effettuare studi specifici, orientati a comprendere la musica, il canto, la dizione, la recitazione e, più in generale, la tecnica vocale.

A partire dal 2008 anche in Italia si è incominciato a celebrare la “Giornata Nazionale della Voce”, un evento internazionale, celebrato annualmente il 16 aprile, mirato a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche legate all’utilizzo della voce e, in modo particolare, alla vocalità professionale e artistica. L’evento, che vede nei singoli centri le sedi di organizzazione di congressi scientifici e workshops, viene patrocinato dalla Società Italiana di Foniatria e Logopedia (SIFEL).

A partire dal 2013 è stato sviluppato un metodo di insegnamento della tecnica vocale, denominato “physiovoice”, che mescola elementi didattici e principi logopedici, mirato a sviluppare gli atletismi, tipici della tecnica vocale, in un’ottica eufonica, priva di rischi per il performer.

 



Prenota o Contattaci

Prenota

Contattaci