fbpx

domande frequenti intervento laser correzione miopia

Qual'è il percorso (visita e indicazioni preoperatorie) da seguire?

Per programmare un intervento di chirurgia refrattiva è necessario eseguire prima di tutto una visita oculistica completa.

In sede di visita, misurando diversi parametri (visus, fondo, spessore corneale, topografia corneale…), l’oculista riesce ad identificare il tipo di tecnica più adatto al caso specifico (PRK, FEMTOLASIK, SMILE) e risponde a tutte le domande inerenti all’intervento.

L’intervento verrà programmato al successivo accesso alla struttura.

In PCM è importante garantire ai pazienti di potersi rapportare sempre con chi li conosce bene ed è al corrente del loro percorso:

  • le visite di controllo sono eseguite sempre dallo stesso professionista che ha inquadrato il caso specifico, identificato ed eseguito la tecnica chirurgica. 

Nella sezione Medici del sito PCM è pubblicato l’elenco dei nostri medici, con le relative aree di specializzazione: è un aiuto per scegliere il professionista con cui effettuare la visita.

Quanto costa l'intervento di chirurgia refrattiva, in base alle tre diverse tecniche PRK, FEMTOLASIK o SMILE?

Il costo della visita oculistica è compreso tra i 100 e i 180 euro e i tempi d’attesa non superano normalmente i 15-20 giorni.

Se in corso di visita si rendessero necessari approfondimenti diagnostici (ad esempio un OCT), il costo dell’esame sarà quantificato a parte ma normalmente la visita oculistica comprende tutti gli esami necessari per accertare l’idoneità del paziente al trattamento refrattivo e a definire la tecnica preferibile.

Il costo dell’intervento varia a seconda del difetto visivo riscontrato e del tipo di tecnica scelta ed è normalmente compreso tra i 1.100 e i 1.900 euro a occhio.

A seguito della visita, il chirurgo potrà comunicare l’importo esatto.

cosa è compreso nel costo dell'intervento di chirurgia refrattiva?

Nel costo dell’intervento, che varia da 1.100 a 1.900 euro a occhio sono compresi:

  • tutti i controlli post operatori fino a 6 mesi dall’intervento. La cadenza e la quantità dei controlli varia da tecnica a tecnica e anche in base al caso specifico.
  • Qualora si rendesse necessario un eventuale ritocco, questo viene eseguito gratuitamente entro 5 anni dalla data del primo intervento.

Quali sono le indicazioni pre e post intervento?

Le indicazioni standard per chi deve effettuare un trattamento di chirurgia refrattiva sono:

PRIMA DELL’INTERVENTO

  • sospendere l’utilizzo di lenti a contatto:
    • 3 giorni prima dell’intervento, se morbide.
    • 10/15 giorni prima dell’intervento, se semirigide.
  • Prendere visione del consenso informato e porre al chirurgo tutte le domande e i dubbi in relazione all’intervento.

IL GIORNO DELL’INTERVENTO

  • venire accompagnati e muniti di occhiali da sole non graduati.
  • portare il consenso informato e – una volta risolti e chiariti eventuali dubbi derivanti dalla lettura approfondita dello stesso – firmarlo insieme al medico.
  • le donne devono presentarsi completamente struccate. nel caso di tecnica Smile viene indicato di non truccarsi i due giorni precedenti l’intervento.

DOPO L’INTERVENTO

  • in base alla tecnica prescelta ed effettuata, il paziente riceve tutte le indicazioni del protocollo terapeutico da seguire, che consiste normalmente in una terapia di colliri specifici – una prima dotazione per i primi giorni viene fornita dal PCM – e il calendario delle visite di controllo, in base alla tecnica effettuata.
  • viene inoltre richiesto di astenersi dal sottoporsi a lampade abbronzanti e dal fare bagni in piscina per un periodo di circa un mese; il periodo può variare a seconda della tecnica chirurgica.
Prenota o Contattaci

Prenota

Contattaci